• Giovedì 05 Maggio 2016 alle 8:59
Legambiente: assegnati Oscar 2016 per l'ecoturismo. Chi sono i  vincitori?

Anche quest'anno Legambiente ha assegnato gli Oscar 2016 per l'ecoturismo in occasione della settimana della Borsa Internazionale del Turismo tenutasi a Milano. Legambiente ha fatto sapere che l'assegnazione è avvenuta sulla base di diversi parametri: ambiente, sostenibilità, sport come stile di vita, benessere, innovazione tecnologica, diving e cicloturismo che rappresentano la base del turismo sostenibile. Ma non solo: per valutare le migliori località turistiche ecosostenibili sono state valutate anche bioedilizia, qualità del cibo, la gestione dei rifiuti, l’impegno sociale, attività didattiche organizzate dalle strutture, l’accessibilità, la promozione del territorio e di forme di mobilità sostenibile.

I riconoscimenti per l’ecoturismo sono stati divisi in diverse categorie: 7 premi sono stati assegnati per l'Ottima gestione ambientale, 6 per la categoria Amici del clima, 2 per la Mobilità sostenibile, l'Impegno sociale e la Comunicazione-educazione ambientale, 1 per Alimentazione, Gastronomia, Acqua, Riqualificazione delle dune e mobilità sostenibile, Rifiuti e Bioedilizia.

Una novità del 2016 è stata la categoria riservata ai parchi e alle aree protette e ben 9 sono state le località premiate: Parco delle Dune Costiere, Parco Arcipelago Toscano, Parco Nazionale del Gran Paradiso, che ha puntato a sviluppare quanto più possibile la qualità turistica, Parco Nazionale dell’Alta Murgia, che ha sviluppato una serie di ciclovie turistiche, dell’Area marina protetta Isole Egadi, che ha attrezzato dei campi boe per proteggere le praterie di Posidonia, del Parco Regionale dell’Adamello Brenta, del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, che ha proposto prodotti turistici che gli hanno valso il titolo di area MAB (Man and the Biosphere) da parte dell’Unesco, del Parco Regionale della Maremma, che ha puntato in particolare sull’agriturismo di qualità e infine del Parco Regionale naturale del Conero.

Menzione particolare per Donnedamare: associazione che ha caratterizzato la rete di stabilimenti balneari sensibili e che ha realizzato con Cesab e Legambiente un manifesto per coinvolgere quelle strutture in percorsi di tutela dell’ecosistema costiero e di buone pratiche ecologiche.

Video: Parco delle Dune Costiere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 0,0000
T6 = 0,0000
T7 = 0,0000 > 31501,64 > 31501,64