• Martedì 29 Giugno 2010 alle 8:59
Elettricità: nuova tariffa bioraria in vigore da luglio. Costi, vantaggi e risparmi energetici

A partire dal mese di luglio, cioè fra appena due giorni, entrerà in vigore la nuova tariffa bioraria per il pagamento delle bollette dell’energia elettrica e che permetterà di pagare meno la luce nei giorni festivi, il sabato, la domenica e nelle fasce serali dei giorni feriali. La novità interesserà il 90% dei consumatori, che sono 25,7 milioni di utenze, cioè tutti coloro che non sono già passati al mercato libero.

Il passaggio alla nuova tariffa non sarà improvviso ma avverrà in modo graduale, a partire dai primi 10 milioni di utenze, per arrivare ai 18-20 milioni entro la fine di quest'anno, cui poi seguiranno tutti gli altri. Per l'applicazione delle nuove tariffe sarà necessario è che l’utenza sia dotata di contatore elettronico, condizione ormai condivisa dal 90% dei consumatori, programmato per la telelettura dei consumi nelle due fasce orarie. Graduale sarà anche la variazione di prezzi: per i primi 18 mesi la differenza fra le due fasce sarà limitata al 10% e solo alla fine dell'anno prossimo la forcella si allargherà al 46%, che risponde al divario effettivo fra i prezzi dell’energia comprata sul mercato nelle due fasce orarie. Il principio della nuova tariffa bioraria è che usando meno energia, si pagherà anche meno, risparmiando così in bolletta, cercando di favorire un utilizzo più consapevole ed efficiente dell’energia elettrica.
 

Con il nuovo sistema, il prezzo dell’elettricità non sarà più unico come adesso, ma differenziato a seconda dei momenti di utilizzo: più conveniente di primo mattino, la sera, la notte, il sabato e tutti i giorni festivi e più alto dalle 8 alle 19 dei giorni lavorativi, quando la domanda e i costi sono più elevati. Di conseguenza, ogni singolo consumatore potrà pagare in modo più giusto ed equo. Per attenersi, dunque, ai nuovi prezzi, si dovrà, per esempio, programmare la lavatrice dopo le 19,00 durante la settimana o caricarsi il bucato nei week-end.


Stesso discorso per la lavastoviglie, mentre la tv converrà vederla la sera. Per questo motivo la nuova tariffa non è conveniente per tutti: il cambiamento sarà, infatti, favorevole solo a chi è fuori casa tutto il giorno e sbriga le faccende domestiche la sera e nel week end. Chi, invece, sfrutta la corrente di giorno è costretto a cambiare abitudini o dovrà usufruire della fascia oraria più costosa.


 

Video: I vantaggi della tariffa bioraria

Video: La nuova tariffa bioraria

Video: La tariffa bioraria in vigore da luglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 1.562,5000
T3 = 1.562,5000
T4 = 1.562,5000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 68102,2 > 68102,19