• Sabato 17 Aprile 2010 alle 8:59
Auto elettriche: Renault con Acciona, Enel ed Endesa per un nuovo ambizioso progetto. Cosa prevede

Prima Acciona, poi Enel ed Endesa: Renault continua a stringere accordi per i suoi nuovi progetti elettrici. Il gruppo ha, infatti, inizialmente stipulato un accordo con la spagnola Acciona per la diffusione, sul territorio iberico, di colonnine di ricarica per le  vetture elettriche che presto immetterà sul mercato. E ora è stato il turno di Enel ed Endesa.

Le auto che Renault intende immettere sul mercato sono quelle del progetto Zero Emission, totalmente elettriche (ciò signifca zero emissioni di co2) e che prevedono tempi di ricarica di 20 minuti grazie all’ausilio di speciali colonnine.Gli accordi prevedono anche che queste colonnine possano essere facilmente identificabili e rintracciabili tramite il sistema di navigazione satellitare di serie delle nuove autovetture.
 

La novità dell’ultimo accordo con Enel ed Endesa prevede anche una valutazione congiunta per lo sviluppo di progetti in Italia, in Spagna e in America Latina. La Spagna, quindi, apre la strada ma gli altri paesi seguiranno a ruota. Ciò significa che bisognerà puntare ad uno standard tecnico transnazionale per l’industria delle colonnine di ricarica, questo dovrà avvenire proprio grazie alle società partner del gruppo Renault-Nissan e puntare ad un progetto davvero ambizioso ma che se prenderà piede sarà di notevole impatto ambientale.

Prevista anche la possibilità di proporre offerte integrate di prodotti e servizi per gli acquirenti di veicoli elettrici e lo sviluppo delle diverse tecnologie di ricarica e dei servizi connessi alle infrastrutture, il ciclo di vita delle batterie al litio e lo sviluppo di progetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 1.562,5000
T3 = 1.562,5000
T4 = 1.562,5000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 68051,2 > 68051,19