• Martedì 10 Maggio 2016 alle 8:59
Mobilità sostenibile e car sharing: a Torino Bluecar Bollorè. Come funziona?

Il successo che il servizio di car sharing sta riscuotendo in Italia, soprattutto nelle città del Nord, dal momento del suo debutto, sta portando sempre più produttori a mettere a disposizione della mobilità sostenibile le proprie vetture. Ora tocca, infatti, alle auto elettriche in condivisione del Gruppo Bollorè approdare in Italia, precisamente a Torino, dove, come annunciato, entro la prossima estate vedràò il debutto del servizio delle BlueCar, vetture da città a zero emissioni prodotte da Bollorè. E si tratta di debutto piuttosto significativo, considerando che la realizzazione delle vetture, firmate Pininfarina, era stata avviata quattro anni fa in un impianto situato proprio a Bairo, in Provincia di Torino.

BlueCar è equipaggiata con un motore, sviluppato dal Gruppo Bollorè, alimentato da batterie ai polimeri di litio da 30 kWh, capace di garantire un’autonomia dichiarata fino a 250 km in ambito urbano e, una volta esaurite, le stesse batterie possono essere utilizzate per l’immagazzinamento di energia.

Secondo quanto reso noto dalla società titolare del progetto BlueTorino, nel corso dell’anno saranno 150 le BlueCar in servizio e 250 le colonnine per la ricarica ed entro tre anni il numero delle BlueCar dovrebbe salire a 400 mentre le colonnine di ricariche arriveranno a 700. Per quanto riguarda le risorse complessive da impiegare per la realizzazione di questo piano, si parla di 4 milioni per la prima parte e di 13 per la fase successiva.

Video: Bollorè Bluecar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 1.562,5000
T3 = 1.562,5000
T4 = 1.562,5000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 50173,47 > 50173,46